Ricerca


domenica 26 giugno 2011

Quell'uragano di Vivienne Westwood.

Oggi vi voglio parlare della Regina dell’originalità e dello scandalo: Vivienne Westwood. La sua carriera inizia negli anni ’70 con l’apertura della sua prima boutique a Londra, che aveva per clienti persone esclusivamente legate alla cultura di strada. Divenne famosa per il suo stile punk (che ha sempre mantenuto nel tempo), negli anni ’80 invece ci stupisce con uno stile piratesco, fino ad avvicinarsi all’Haute Couture, ma non quello classico, lo stavolge utilizzando lane inglesi, taftan, tweed e biancheria. 


Adesso vediamo cosa pensa la stilista più stravagante del Fashion system, dell’industria della moda. Esordisce così: "Buy less, choose well”. La sua opinione è che produciamo troppi abiti. Dobbiamo preferire la qualità alla quantità. Se tutti comprassimo meno e scegliessimo meglio, il mondo cambierebbe e la gente si deciderebbe a scendere dalla giostra dei consumi. E consiglia alle ragazze: "invece di comprare capi nuovi, sbizzarritevi e fateveli da sole". 


Vivienne crea per ogni collezione abiti semplici ma originalissimi dallo stile casual al più elegante per la sera. La sua innovazione e particolarità si base principalmente sul taglio. La composizione dei tagli sono stranissimi e riescono a rendere una semplice maglietta, giacca o gonna che sia, un capo unico e prezioso. 
Ho selezionato per voi alcuni outfit, total look del marchio londinese: 










Tutti i capi selezionati li potete trovare sul sito di  shopping on-line di Vivienne Westwood http://www.viviennewestwood.co.uk/ 









5 commenti:

  1. Che donna! L'ho sempre amata, per lo stile, x l'originalità e x le sue stupende creazioni!

    RispondiElimina
  2. Io ho adorato il suo commento sul sistema moda. Lo condivido in pieno.

    RispondiElimina
  3. Hai ragione! Anch'io lo condivido.. lei è una donna meravigliosa!L'ho sempre apprezzata moltissimo!

    RispondiElimina
  4. valentina miranda29 giugno 2011 22:23

    Si bisognerebbe cercare nell armadio delle mamme!

    RispondiElimina